Antologia del dissenso, esce “Clandestina” | Corriere Nazionale

DALLA RETE ALLA CARTA

Dopo un’attesa durata mesi e scandita da racconti di presentazione, post su blog collettivi, un inseguirsi di segnalazioni nell’ambito del cosiddetto underground ecco “Clandestina” (ed. Effequ), un’antologia di racconti a tema. Al centro delle narrazioni la clandestinità. La raccolta mette insieme uno spaccato del meglio della produzione letteraria proposta dai migliori blog collettivi e riviste on-line. I due curatori, Federico di Vita ed Enrico Piscitelli, hanno chiesto a un combattivo manipolo di autori di scrivere storie ispirate all’argomento.

I racconti sono di Federico Longo, Davide Martirani, Francesco Sparacino, Sic, Ilaria Giannini, Giacomo Buratti, Ernesto Baj, AlessandroRomeo, Marco Montanaro, Andrea Buoninfante, Matilde Quarti, Angelo Calvisi.

Stefania Nardini, Corriere Nazionale – 2 gennaio 2011

Annunci
Comments
2 Responses to “Antologia del dissenso, esce “Clandestina” | Corriere Nazionale
Trackbacks
Check out what others are saying...
  1. […] Clandestina: ingannevole e sublime | Confine di Stato Antologia del dissenso, esce Clandestina | Corriere Nazionale Storie clandestine | Corriere del mezzogiorno Clandestina | Mangialibri Clandestina, a cura di […]

  2. […] Clandestina: ingannevole e sublime | Confine di Stato Antologia del dissenso, esce Clandestina | Corriere Nazionale Storie clandestine | Corriere del mezzogiorno Clandestina | Mangialibri Clandestina, a cura di […]



Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: