Oggi pomeriggio su Radio Meridiano 12, alle 18:15

Federico di Vita e Giacomo Buratti parleranno di Clandestina ad Aleph: come fu che il cagnolino rise. Siamo praticamente certi che la trasmissione si possa seguire in streaming sul sito della radio da ogni loculo dotato di collegamento telematico su questa téra. Altrimenti di poi riproporremo la registrazione su questi schermi…

Così presentano la trasmissione sul sito del programma, il titolo di oggi è “Tutti clandestini!

 

Nuovo appuntamento con “Aleph…com fu che il cagnolino rise”, il programma di RadioMeridiano12 dedicato ai libri, alla letteratura e alla scrittura creativa.

Per tutti quelli che il lunedì alle 18.15 sono bloccati in auto sul G.R.A.; per quelli che ce l’hanno fatta, sono arrivati a casa e hanno acceso la tv… ma hanno la ragazza che vuole fare un aperitivo “diverso”; per quelli che un libro non l’hanno mai letto…perché preferiscono farselo raccontare; per chi un libro l’ha scritto… ma anche per chi scrive sui post-it gialli: è arrivato Aleph….come fu che il cagnolino rise. Ripariamo le vostre cucine a gasse, togliamo la polvere dalle vostre librerie, svuotiamo cassetti pieni di libri e, soprattutto, accettiamo tutti i vostri consigli letterari.

Lunedì ventinove (29) Novembre, ore 18.15
“Aleph…come fu che il cagnolino rise”
in diretta sui 97.500 di RadioMeridiano12
Nella quinta puntata: Bagattelle per una batracomiomachia  clandestina…di Riccardo Di Vanna
Regia di Gabriele Malerba
Letture a cura di Daniela Margherita
con Federico Di Vita e Giacomo Buratti (curatore e autore scelto di “Clandestina”, antologia edita da Effequ)
Musiche foriere di eventi luttuosi

Non è tempo di cultura. Via i libri! Oggi si gioca a “trova il clandestino”. Partecipare è semplicissimo: individua lʼintruso, punta e clicca. Search and destroy! Il primo della lista si chiama Louis Ferdinand Celine: uno dei più grandi irregolari di sempre. Clandestino tra gli uomini e tra gli scrittori, accusato praticamente di ogni crimine concreto o morale commesso in Europa dal 1939 in poi. Un reietto con uno smisurato talento letterario, autore -tra l’altro- de “Il dottor Semmelweis”: l’incredibile e sfortunata storia -vera- del medico che sconfisse la febbre puerperale. E nella nostra lista di passeggeri senza biglietto ci saranno anche Federico Di Vita e Giacomo Buratti, rispettivamente curatore e autore scelto di una splendida antologia tutta “Clandestina”.

Per quelli inchiodati sul raccordo e sprovvisti di autoradio sarà possibile riascoltare la puntata in streaming sul sito di RadioMeridiano12. Per tutti gli altri ci sono solo banali scuse (che comunque dovranno essere presentate in forma scritta sul blog,sulla pagina facebook dedicata al programma, oppure via mail all’indirizzo aleph.ilcagnolinorise@gmail.com )

“Aleph… come fu che il cagnolino rise”: da novembre 2010, un programma radiofonico clandestino.
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: