Nel nome del Parco | Bio-Turismo

Oltre il personaggio pubblico, oltre l’attività televisiva, il geologo Mario Tozzi è anche presidente del Parco dell’Arcipelago toscano. Dunque nel saggio pop Nel nome del parco, prende spunto dal racconto di un ecosistema che conosce benissimo, l’Arcipelago toscano, per toccare vari nervi scoperti del dibattito – condito da varie e spesso velenose polemiche – sviluppatosi in questi anni su quale sia o debba essere la maniera più giusta di tutelare l’ambiente.

“Un’esperienza fondamentale di vita – definisce Tozzi i suoi anni passati in mezzo al Parco – con la possibilità di imparare laddove sembrava ci fosse solo da insegnare”. Dopo la lettura di Nel nome del parco, chiunque affronti una gita fuoriporta non sarà più lo stesso.

Chiunque si incanali in una coda per visitare un’isola, o andare su una spiaggia, o costeggiare le rive di un lago con i fumi della propria auto, saprà una volta di più di accostarsi a un organismo vivo, di rara bellezza, e in continuo mutamento. E forse ne avrà più rispetto. Perché l’ambiente è un’esigenza, oltre che il luogo che ci circonda, un’istanza da incarnare per ritessere i fili di un rapporto dimenticato in nome dell’accelerazione, del consumo mordi e fuggi, degli spazi vissuti come beni da espropriare e non da condividere.

In una visione toccante, a volte infuocata, a volte tenera, e non solo personale, Tozzi ha creato un libro utile per riflettere, ora più che mai, sulla protezione dell’ambiente, la salvaguardia di gioielli della natura come l’Arcipelago toscano e tanti altri in Italia e nel mondo. Ambienti che troppo spesso pagano dazio in nome di un’esigenza di sviluppo mascherato da progresso inarrestabile che potrebbe benissimo seguire vie di crescita alternative ed ecompatibili.

L’autore: Mario Tozzi è geologo e primo ricercatore del Cnr. Documentarista, autore e conduttore televisivo (Gaia, Il Pianeta che vive, e Terzo Pianeta su Rai 3, La gaia scienza su La7) collabora con vari quotidiani e periodici, tra cui la StampaNational GeographicVanity Fair. Tra le sue numerose pubblicazioni, ricordiamo, per Rizzoli, Gaia (2004), Catastrofi (2005) e L’Italia a secco (2006); per la De Agostini, Viaggio in Italia (2009).

Ilaria Pella, Bio-Turismo

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: