The Red Poppy

The great thing
is
not having 
a
mind. Feelings:
oh, I have those; they
govern me. I have
a
lord in heaven
called the sun, and open
for him, showing him
the fire of my own heart, fire
like his presence.
What could such glory be
if not a heart? Oh my brothers and sisters,
were you like me once, long ago,
before you were human? Did you
permit yourselves
to open once, who would never
open again? Because in truth
I am speaking now
the way you do. I speak
because I am shattered.

 

Louise Glück, 1992

>> [ Il Papavero Rosso

La gran cosa
è non avere
una mente. Sentimenti:
oh, ho certo quelli; mi
governano. Ho
un signore in cielo
chiamato sole, e mi apro
per lui, gli mostro
il fuoco del mio cuore, fuoco
come la sua presenza.
Che sarà mai questa gloria
se non un cuore? O miei fratelli e sorelle,
eravate come me una volta, tanto tempo fa,
prima che foste umani? Vi
permettevate
d’aprirvi un tempo, voi che mai più
vi sareste aperti? Perché in verità
sto parlando ora
come parlate voi. Io parlo
perché sono a pezzi.

 

trad. it. Cecilia Piantanida ]

 

 

NOTE

 

Louise Glück (1943-). Nata a New York, Glück cresce a Long Island. La poetessa sviluppa un verso libero votato ad un’indagine filosofico-religiosa ed esistenziale, ancorato nella tradizione classica europea. Le poesie di Glück, mantenendo una cogente ma raffinata tensione stilistica svestita del confessionalismo più spinto e dell’intellettualismo gratuito tipico di certa poesia contemporanea, sono segnate da istanze gnomiche e immagini lapidarie che anelano a un lirismo universale dalle note grandemente evocative. Tra i suoi libri di poesia Averno (2006) finalista al National Book Award in Poetry 2006; The Seven Ages (2001); e Vita Nova (1999) vincitore del Boston Book Review’s Bingham Poetry Prize e del New Yorker’s Book Award in Poetry. Le sue altre pubblicazioni includono: Meadowlands (1996); The Wild Iris (1992), per cui la poetessa ha ricevuto il Premio Pulitzer per la Poesia 1992; Ararat (1990), e The Triumph of Achilles (1985). Nel 2008, Glück è stata selezionata per il prestigioso Wallace Stevens Award per la pratica poetica. Oggi è writer-in-residence all’Università di Yale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: