Chiharu su Zebuk

Domenico Bertini presenta il suo romanzo d’esordio, Chiharu, su Zebuk.
Salve a tutti, mi chiamo Domenico Bertini e sono qui per presentarvi il mio romanzo d’esordio. Prima di cominciare, desidero ringraziare tutte quelle simpatiche signore che hanno avuto l’idea di creare un sito così interessante con un nome altrettanto originale. È grazie a loro se io, come altri prima di me, ho l’opportunità di condividere con voi questa mia esperienza letteraria.
Sono un tecnico trasfertista che ha vissuto per otto anni in Asia, ad Osaka e Seoul.
Dopo essere ritornato in Italia, durante le mie trasferte per lavoro mi sono trovato spesso ad operare in luoghi sperduti, dimenticati da Dio e dagli uomini, in hotel dove la piccola scatola magica si esprimeva solo nell’incomprensibile lingua locale, e fuori la finestra: la disperazione fattasi paesaggio!
Ebbene, è in questo frangente che è maturata in me, la malsana idea di cominciare a scrivere. Le sensazioni lasciatemi dall’esperienza asiatica, mi ritornavano alla mente come un rigurgito del passato ed ho sentito forte il desiderio di renderle tangibili. Dopo cinque anni di gestazione, ho partorito una storia che il mio editore ha voluto chiamare Chiharu, sperando così che l’esoticità del titolo potesse in qualche modo incuriosire il lettore. Chiharu è il nome di una bambina, composto da due ideogrammi e letteralmente significa: Mille primavere.
Mi ci sono voluti cinque anni, perché quando ho cominciato, oltre a non avere esperienza, non avevo neanche una trama predefinita. Ho iniziato la storia, senza per nulla conoscere i personaggi e le loro vicissitudini, io li ho solo seguiti annotando gli avvenimenti e le mie impressioni, senza mai sapere per tutto il tempo, dove la storia sarebbe andata a parare.
Ciò che ho scritto è ambientato in Giappone, perché solo lì esistono le condizioni culturali e sociali che ne giustificano il suo svolgimento. Il lettore scoprirà presto un paese molto diverso dall’immagine stereotipata che ne danno i media o la pubblicità delle agenzie turistiche.
Io non ritengo di essere uno scrittore ma, più semplicemente, qualcuno che ha una storia bella, o quantomeno interessante, da raccontare e cerca di farlo in modo tale che al lettore risulti difficile staccarsi dal libro, senza prima aver saputo cosa ne sarà dei protagonisti e della loro fragile esistenza.
Per saperne di più, potete collegarvi al link  http://wp.me/pIfgH-r2 e curiosare nei commenti di coloro che l’hanno già letto.
Grazie ancora per la vostra cortesia e buona lettura.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: