quello che manca – [se manca]

Indice dei libri importanti usciti negli ultimi 34 anni (e mezzo)
(da stilare con i lettori, in Rete)

2 nov 1975 – 1 apr 2010

importante agg. Che è opportuno o necessario tenere in considerazione, spec. per quanto ne può derivare.

importanza s.f. Possibilità o capacità di influire sull’equilibrio o sullo svolgimento delle persone o degli ambienti.

[Devoto-Oli, 1967].

34 anni e mezzo dalla morte di Pier Paolo Pasolini. Quali e quanti sono i libri prodotti dal nostro Paese, in questi 34 anni, che si possono definire importanti? Quali i libri dei quali non avremmo potuto fare a meno? Quali quelli che hanno influito sull’equilibrio del nostro mondo?

Quali – seguendo l’etimo (in-portare = stabilire quali cose non esistono nel proprio Paese, e introdurle, portarle dentro) –   quelli che dovremmo portarci a casa, se dovessimo portare a casa solo ciò che a casa non c’è, manca?

.

[ciascuno è libero di indicare il numero di titoli che vuole, sia di narrativa che di saggistica, non ci sono altri vincoli oltre a quello temporale: devono essere usciti dopo il 2 novembre 1975]

Annunci
Comments
One Response to “quello che manca – [se manca]”
  1. federico ha detto:

    Questo sondaggio era stato da me proposto qualche tempo fa, solo che da un paio di mesi il sito dove era stato lanciato non è più visibile. Visto che la proposta aveva suscitato l’interesse di un certo numero di lettori ho pensato di recuperare il patrimonio delle loro segnalazioni e di rilanciare il sondaggio, i cui esiti stavano suscitando reazioni interessanti.

    Spero che l’indagine possa andare ancora avanti in questo spazio, spero che partecipino nuovi lettori e che ci aiutino a definire ulteriormente una classifica dei libri ‘importanti’ usciti in questi ultimi 34 anni (e mezzo) in Italia. Il risultato dal quale ripartiamo è il seguente, queste le vecchie segnalazioni:

    – Gomorra, Roberto Saviano [5 volte]

    – Se una notte d’inverno un viaggiatore, Italo Calvino [3 volte]
    – Il nome della rosa, Umberto Eco [3 volte]
    – Altri libertini, Vittorio Tondelli [3 volte]
    – Le mosche del capitale, Paolo Volponi [3 volte]
    – Il tempo materiale, Giorgio Vasta [3 volte]

    – Troppi paradisi, Walter Siti [2 volte]
    – Le lezioni americane, Italo Calvino [2 volte]
    – Porte aperte, Leonardo Sciascia [2 volte]

    – Improvvisi per macchina da scrivere, Giorgio Manganelli
    – La banda dei sospiri, Gianni Celati
    – Mosca più balena, Valeria Parrella
    – Sostiene Pereira, Antonio Tabucchi
    – Petrolio, Pier Paolo Pasolini
    – Cargo, Matteo Galiazzo
    – Il cappotto di Astrakan, P. Chiara.
    – Composita solvantur, Franco Fortini
    – L’arte della fuga, G. Pontiggia.
    – Nottetempo, casa per casa, Vincenzo Consolo.
    – A che punto è la notte, Fruttero&Lucentini.
    – Camere separate, Pier Vittorio Tondelli.
    – Snack Bar Budapest, M. Lodoli e S. Bre.
    – Seminario sulla gioventù, Aldo Busi.
    – Treno di panna, Andrea De Carlo.
    – Il contagio, Walter Siti
    – Lo spasimo di Palermo, Vincenzo Consolo
    – La chimera, Sebastiano Vassalli
    – La vita apparente, Guido Ceronetti
    – La gazza ladra, Alda Merini
    – Canti del caos, Antonio Moresco
    – Per il battesimo dei nostri frammenti, Mario Luzi.
    – Diceria dell’untore, Gesualdo Bufalino.
    – Il principe di Persia, Angelo Calvisi
    – Metallo urlante, Valerio Evengelisti
    – Gli interessi in comune, Vanni Santoni,
    – Appunti per una storia di guerra, Gipi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: